testata per la stampa della pagina

I Fondi della Biblioteca Civica

 
  • Il Fondo Fotografico Francesco Negri

    Modalità per ottenere le riproduzioni delle lastre Negri
    Le fotografie di Francesco Negri possono essere visionate e riprodotte.
    La consultazione dell'Archivio Fotografico avviene presso gli uffici della Biblioteca, previo appuntamento concordato con la Sig.ra Elisa Costanzo (0142/444297).
    Le immagini possono essere stampate, previa richiesta scritta e previo pagamento dell'importo fissato con atto amministrativo.
    Le fotografie prescelte verranno stampate nel formato e secondo le indicazioni stabilite presso uno studio fotografico della città.
    L'operazione sarà seguita dal personale della Biblioteca Civica.

  • Il Fondo Ottavi

    Nel 1989 il sig. Mauro Ghisolfi, erede della famiglia Ottavi dal 1949, rilevata la gloriosa ditta, ha donato alla Biblioteca Civica una parte consistente della Biblioteca degli Ottavi, nota famiglia di agronomi casalesi.
    Nel 1994 è cominciata la catalogazione del fondo, costituito da c. 3.400 volumi cui si aggiungevano opuscoli e periodici, a cura di una cooperativa bibliotecaria di Torino. Il lavoro è terminato dopo circa due anni.
    Nel 2001 l'Assocciazione dei Dottori in Scienze Agrarie e Forestali della Provincia di Alessandria con il suo Presidente Francesco Anselmi hanno dedicato tempo e lavoro al riordino degli opuscoli non ancora trattati in sede di catalogazione del fondo. Li hanno inseriti in falconi suddividendoli per argomenti 
    (chimica, concimi, estimo, malattie delle piante, vino e salute ecc.).
    Nel 2006 Mauro Ghisolfi ha donato ancora una parte del fondo bibliografico e dei mobili appartenuti allo studio di Edoardo Ottavi (1860-1917), uno dei 10 figli di Giuseppe Antonio Ottavi, il quale aveva cominciato a tenere le sue prime lezioni teorico-pratiche dal 1851 come docente della Cattedra di Agricoltura. 
    Edoardo seguì il padre nella strada dell'insegnamento presso la cattedra di agraria, aggregata nel 1863 all'Istituto Leardi, e oltre a ricoprire importantissime cariche, fu deputato "agrario" per 25 anni.
    Il fondo Ottavi donato alla nostra Biblioteca è costituito dal patrimonio librario della casa editrice Ottavi, da quello della redazione del periodico Il Coltivatore e in parte da quello privato della famiglia Ottavi. Consiste principalmente in periodici, monografie ed opuscoli di argomento agronomico o attinente le discipline agrarie e zootecniche. Si tratta di un patrimonio di alto valore storico, che va dal 1850 al 1930 c. ed illustra i progressi delle tecnologie agricole.

 
 
 
Ultima Modifica: 02 Novembre 2017