testata per la stampa della pagina

Borgo Ala: il quartiere sarà riqualificato

mappa dall'alto

Il progetto redatto dai tecnici comunali sarà finanziato per 2 milioni

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze e il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha deciso di premiare il progetto di riqualificazione sociale e culturale di Borgo Ala, redatto dai tecnici del Comune di Casale Monferrato relativamente al bando del 2015 Interventi per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate.
Grazie alla validità della relazione presentata, classificatasi quinta su 451 ammesse in graduatoria in tutta Italia, l'iniziativa di riqualificazione, che intende affrontare le problematiche del quartiere attraverso un approccio integrato, capace cioè di agire tanto sul piano fisico-urbanistico quanto su quello economico e socio-culturale, sarà finanziata con la cifra di 2 milioni di euro a fronte di una spesa complessiva di circa 5 milioni.
Il quartiere di Borgo Ala è stato individuato a seguito di un'accurata analisi circa i principali indicatori di disagio sociale sul territorio.
Pur presentando condizioni di criticità, tuttavia, l'area offre potenzialità dal punto di vista culturale, socio-aggregativo e viario.
L'iniziativa di riqualificazione si propone, in un cronoprogramma della durata di 10 anni, di ridurre il degrado urbano e di ottenere positive ricadute sul tessuto socio economico: la creazione di un ambiente attivo e stimolante dal punto di vista culturale ed economico, l'implementazione della coesione sociale, l'armonizzazione sotto il punto di vista architettonico e viario, l'incremento dell'appetibilità residenziale.

Il progetto si compone principalmente di tre parti:

1- Riqualificazione energetica dell'immobile di edilizia residenziale pubblica in via Bagna.
2- Riqualificazione ambientale tra piazza Palena e piazza Borgo Ala passando da
via Addolorata, via Costa e via Gonzaga.
3- Ristrutturazione edilizia dei locali del Complesso Santa Chiara per la realizzazione
di locali di co-working e cooperative-learning.

 
 
Documentazione
 

Nel progetto, risalente al 2015, si menziona la potenziale sede del Collegio dei Geometri, che è nel frattempo stata individuata in altra sede (quartiere Ronzone).

 
 
 
 
Ultima Modifica: 13 Novembre 2017
Valuta questo sito: Rispondi al questionario