testata per la stampa della pagina

Assegnazione in proprietà di aree PEEP e PIP già cedute in diritto di superficie

La Legge 23.12.1998 n. 448, Articolo 31 (testo collegato alla Legge Finanziaria per l'anno 1999) e s.m.i. consente ai Comuni di cedere in proprietà le aree già concesse in diritto di superficie. Al fine di rispondere alle esigenze l'Amministrazione Comunale, con deliberazione di C.C.  n. 9 del 10/02/2003 e s.m.i.(n.27 del 09/05/2016) ha approvato le procedure specifiche, per l'attuazione di quanto sopra.
L'istanza deve essere presentata in bollo al Protocollo Generale del Comune di Casale Monferrato, via Mameli 10,  secondo i facsimile allegati in fondo alla pagina.

CESSIONE IN PROPRIETA' DI LOTTO PIP IN DIRITTO DI SUPERFICIE 
Occorre stipulare una nuova convenzione secondo lo schema previsto dal Comune di Casale Monferrato con del. G.C. n. 145 del 17/03/2004, presso un notaio di propria fiducia oppure presso gli Uffici Comunali avanti il Segretario Comunale;
Nel caso in cui l'importo da pagare sia superiore a euro 6.000,00(seimila), questo può essere rateizzato.

CESSIONE IN PROPRIETA' DI LOTTO PEEP IN DIRITTO DI SUPERFICIE
1° caso:
Per gli immobili con convenzione originaria  in vigore da meno di 20 anni, la piena proprietà dell'alloggio edificato in diritto di superficie, si acquisisce a seguito della cessione pro-quota, da parte del Comune, dell'area su cui insiste il fabbricato e con la modifica della convenzione vigente con altra redatta ai sensi dell'art. 8 della Legge n.10/71 e s.m.i., previo versamento del corrispettivo calcolato dal Comune sulla base dei millesimi di proprietà.
Nella nuova convenzione, che ha validità 20 anni decorrenti dalla data di quella originaria, è stabilito il prezzo dell'alloggio e relative pertinenze, da applicarsi in caso di alienazione durante il periodo residuo di vigenza della convenzione stessa.
Il proprietario dell'alloggio può inoltre venderlo a chiunque, in quanto il nuovo acquirente non dovrà possedere i requisiti per accedere all'edilizia economico popolare. Trascorso il termine la convenzione si intende estinta e gli immobili sono liberi da ogni vincolo o obbligo in essa contenuti.
2° caso:
Per gli immobili con convenzione originaria in vigore da oltre 20 anni, la piena proprietà dell'alloggio edificato in diritto di superficie, si acquisisce a seguito della cessione pro-quota, da parte del Comune, dell'area su cui insiste il fabbricato, a seguito del pagamento del corrispettivo dovuto,  calcolato sulla base dei millesimi di proprietà.
Nel caso in cui l'importo della singola quota sia superiore a euro 1.500,00 questa può essere rateizzata. 

Modulistica

Per eventuali chiarimenti rivolgersi all'ing. Marina Zimarino - tel. 0142 444364

 
 
 
Ultima Modifica: 21 Febbraio 2018
Valuta questo sito: Rispondi al questionario