testata per la stampa della pagina

Piano Qualificazione Urbana

piazza mazzini dopo gli interventi di qualificazione

Con Deliberazione G.R. 30 marzo 2009, n. 38-11131, la Regione Piemonte ha approvato le Misure e le linee di intervento per la valorizzazione del commercio urbano, in attuazione della L.R. n. 28/99 e della deliberazione C.I.P.E. n. 125/07 - biennio 2009-2010.
 
Il Comune di Casale Monferrato ha proposto istanza di accreditamento, che avviene sulla base del "Dossier di candidatura" che si è articolato nelle seguenti fasi:
 
1)    "l'analisi", in cui sono esaminati e valutati tutti gli elementi ed i fattori utili ad individuare le criticità ed i punti di forza della struttura e dell'articolazione del sistema distributivo del Comune che propone la realizzazione di un P.Q.U.; 
2)    "il piano strategico" di valorizzazione del commercio urbano, con il quale, sulla base delle informazioni raccolte e degli elementi valutati tramite l'analisi dei punti di forza e di debolezza del sistema, si definiscono gli obiettivi strategici del P.Q.U., le misure e gli interventi ritenuti prioritari, gli attori coinvolti, le linee di azione, le risorse programmate e  i tempi di realizzazione degli interventi; 
3)    "il manuale sinottico di autoverifica del percorso e del contenuto progettuale" articolato in criteri, parametri ed evidenze, finalizzato, da un lato, all'esigenza di raccogliere in forma sintetica tutte le informazioni e notizie ritenute necessarie ai fini della valutazione del "dossier di candidatura" e, nel contempo, alla costituzione di una lista di controllo rispetto ai contenuti dell'analisi e del piano strategico.
 
La Regione, con D.D. n. 194 del 30/09/2010 ha approvato il "dossier di candidatura" presentato.
La nostra città è stata quella che ha ottenuto il maggior punteggio fra i comuni partecipanti (Asti, Bra, Fossano, Gattinara, Rivarolo Canavese, Orbassano, Volvera, Condove, Trino Vercellese e Borgosesia). 

 

Il P.Q.U. (Piano di Qualificazione Urbana), quindi, punta principalmente a due obiettivi:
- consolidare  le  quote  di  utenza  raggiunte  e  incrementare  l'interesse  di  nuovi fruitori esterni con l'aumento dell'attrattività commerciale;
- ridurre l'evasione dei flussi di consumo da Casale Monferrato verso altri centri.

Dopo un corso di formazione per gli operatori commerciali e la realizzazione del parcheggio alla ex Baronino, gli interventi successivi sono stati:

Documentazione

 
 
 
Ultima Modifica: 26 Ottobre 2017
Valuta questo sito: Rispondi al questionario