1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Comune di Casale Monferrato
  1. Home page del sito
  2. Vai alla mappa del sito
  3. Versione stampabile della pagina

Contenuto della pagina

Posta elettronica certificata

Il Comune di Casale Monferrato si è dotato di una casella ufficiale di posta elettronica certificata il cui indirizzo è il seguente:

protocollo@pec.comune.casale-monferrato.al.it

Cos'è la posta elettronica certificata

La posta elettronica certificata ( PEC) è il nuovo sistema attraverso il quale è possibile inviare email con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno come stabilito dalla vigente normativa. Inoltre, rispetto alla raccomandata, ha due vantaggi:

  • Tempi di trasmissione brevissimi
  • Costi di invio/ricezione pari a zero: si paga solo il canone annuo per l'attivazione del servizio
chiocciola e mail

PEC è l'acronimo di Posta Elettronica Certificata. Questo sistema presenta delle forti similitudini con il servizio di posta elettronica "tradizionale", cui però sono state aggiunte delle caratteristiche tali da fornire agli utenti la certezza, a valore legale, dell'invio e della consegna (o meno) dei messaggi e-mail al destinatario quindi l'avvenuta consegna del messaggio elettronico è opponibile a terzi.

La PEC può essere utilizzata per la trasmissione di tutti i tipi di informazioni e documenti in formato elettronico; consente di certificare l'invio, l'integrità e l'avvenuta consegna del messaggio scambiato tra il Gestore di PEC del mittente e quello del destinatario.

Perché usare la posta elettronica certificata

Un cittadino o un'impresa che dispongono di un proprio indirizzo di posta elettronica certificata, possono utilizzarlo per inviare una comunicazione all'indirizzo di posta certificata del Comune di Casale Monferrato. La comunicazione ha lo stesso valore di una normale raccomandata A/R.

Il mittente ed il destinatario devono disporre entrambi di un servizio di posta elettronica certificata.

 

Come funziona la posta elettronica certificata

Le modalità di accesso sono sostanzialmente le stesse della posta elettronica tradizionale. Si può accedere alla propria casella di PEC sia attraverso un client di posta elettronica (es. outlook) sia attraverso un browser Internet (con la webmail).

La casella di PEC è indicata soprattutto per effettuare comunicazioni "ufficiali" per le quali il mittente vuole avere delle evidenze con valore legale dell'invio e della consegna del messaggio. Comunque la casella può essere utilizzata per qualsiasi comunicazione, anche nel caso in cui non sia indispensabile la certificazione dell'invio e della consegna.

Nel momento in cui l'utente invia il messaggio, riceve, da parte del proprio Gestore di PEC, una ricevuta di accettazione con relativa attestazione temporale. La ricevuta costituisce prova legale dell'avvenuta spedizione del messaggio. Allo stesso modo, quando il messaggio arriva nella casella del destinatario, il suo gestore di PEC invia al mittente la ricevuta di avvenuta (o mancata) consegna, con l'indicazione di data ed orario, indipendentemente dalla visualizzazione del messaggio da parte del destinatario.

L'invio e la ricezione di un messaggio di PEC hanno valore legale solo nel caso in cui anche il destinatario sia dotato di una casella di Posta Elettronica Certificata.

Cosa deve fare il cittadino per ottenere la casella di posta certificata gratuita

  • Richiedere l'attivazione della casella di posta attraverso la procedura guidata disponibile sul portale www.postacertificata.gov.it
  • Immettere e verificare i dati identificativi richiesti
  • Visualizzare tutta la documentazione contrattuale relativa al Servizio di PostaCertificat@
  • Accettare le condizioni contrattuali e finalizzare la richiesta.

Al termine della procedura, al cittadino verrà presentato l'elenco degli sportelli più vicini abilitati all'attivazione del Servizio di PostaCertificat@ nonché l'indirizzo di casella di PostaCertificat@.

Una volta richiesto il servizio tramite la procedura guidata presente sul portale www.postacertificata.gov.it, il cittadino dovrà recarsi presso uno degli Uffici Postali abilitati, portando con sé il documento di riconoscimento (e la fotocopia dello stesso) e un documento comprovante il codice fiscale (e la fotocopia dello stesso). L'incaricato dell'Ufficio Postale abilitato - in presenza del cittadino - verificherà la corrispondenza tra i dati identificativi immessi nella fase di registrazione sul portale e quelli dei documenti presentati in originale e consegnerà il Modulo di adesione per la sottoscrizione.

Note

  1. Le caselle gratuite del Servizio PostaCertificat@ potranno essere utilizzate solo per comunicare con la Pubblica Amministrazione.
  2. Non utilizzare l'indirizzo PEC del Comune per richieste di informazioni o comunicazioni che non hanno il valore di raccomandata. In questi casi usare la casella  urp@comune.casale-monferrato.al.it  o gli indirizzi delle caselle di posta elettronica dei vari uffici rintracciabili nella sezione Uffici e Servizi o iscrivendosi al nuovo servizio di contatto "Filo Diretto"

Link utili

www.cnipa.gov.it  - per normative di riferimento, informazioni sulla PEC, Elenco Pubblico dei Gestori di PEC
www.indicepa.gov.it - indice delle caselle di Pec delle Pubbliche Amministrazioni

Riferimenti normativi

  • Legge n. 69 del 18 giugno 2009
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 6 maggio 2009
  • Decreto del Presidente delle Repubblica n. 68 dell' 11 febbraio 2005