testata per la stampa della pagina

Dichiarazione di nascita

La denuncia di nascita è obbligatoria, in base al D.P.R. 3 Novembre 2000, n.396, e va fatta indistintamente da uno dei genitori, entro tre giorni dalla  nascita, presso la Direzione Sanitaria dell'ospedale o della casa di cura dove è avvenuto il lieto evento o entro dieci giorni dall'evento, all'ufficio di Stato Civile del Comune in cui è avvenuta la nascita o quello di residenza dei genitori.
Nel caso in cui i genitori non risiedano nello stesso Comune, salvo diverso accordo tra di loro, la denuncia va fatta al Comune di residenza della madre. Se i genitori non sono coniugati, per la denuncia è necessaria la presenza di entrambi. In alternativa ai genitori, la denuncia di nascita può essere fatta da un procuratore speciale, o dal medico o l'ostetrica o altra persona che abbia assistito al parto.
 
Chi fa la dichiarazione deve sempre rispettare l'eventuale volontà della madre di non essere nominata.

I genitori stranieri che non hanno la residenza legale in Italia devono effettuare comunque la denuncia di nascita, la quale non dà diritto all'iscrizione automatica del bambino nell'anagrafe della popolazione residente, ma consente di chiedere il certificato e l'estratto di nascita.

La denuncia di nascita può essere fatta anche dopo i dieci giorni, ma in questo caso i genitori devono giustificare il ritardo, che viene segnalato da parte dell'ufficiale di Stato Civile alla Procura della Repubblica.

Attribuzione del nome
Al neonato si possono attribuire fino a tre nomi che lo accompagneranno per tutta la vita e che,  contrariamente al passato, compariranno sempre sui suoi documenti. Non si può attribuire al figlio il nome  del padre o di un fratello o sorella viventi, un cognome come nome, oppure nomi indicanti località o nomi "imbarazzanti", poiché ridicoli o vergognosi.
Ai figli di cui non siano conosciuti i genitori non possono essere imposti nomi o cognomi che facciano intendere l'origine naturale.

Descrizione 
La denuncia di nascita viene resa:
a) all'ufficiale di Stato Civile entro 10 giorni dall'evento:
    - da un genitore, se sposati
    - da entrambi, se non coniugati
b) al centro di nascita entro 3 giorni dall'evento.

Documentazione necessaria

  • Documento d'identità in corso di validità
  • Attestazione di nascita dell'ospedale o casa di cura
 

Modalità di accesso
Allo sportello

Tempi di rilascio
Immediato

Costo 
Nessuno


Per eventuali chiarimenti rivolgersi al seguente:

Ufficio Stato Civile

Dirigente: dott.ssa Sara Marchetti  
Responsabile: dott.ssa Antonella Valesio 

Via Mameli, 10 - piano terra
tel 0142 444287
fax 0142 444327 
statocivile@comune.casale-monferrato.al.it
cittadinanze@comune.casale-monferrato.al.it

orario di apertura al pubblico:
lunedì dalle 8,15 alle 13,45 e dalle 14,45 alle 17,00
martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 8,15 alle 13,45
sabato dalle 9,15 alle 11,45

 
 
 
Ultima Modifica: 19 Marzo 2018
Valuta questo sito: Rispondi al questionario