testata per la stampa della pagina

I prestiti del Museo Civico - 1996/1999

1998

Museo Minguzzi di Milano

Da Vela a Medardo Rosso. I grandi scultori dell'ottocento - Museo Minguzzi - Milano

Periodo mostra:
26 marzo 1998 - 12 luglio 1998
Opere prestate:
- Leonardo Bistolfi, Il sogno
- Leonardo Bistolfi, Il funerale di un eroe del lavoro
Breve descrizione:
La Fondazione Luciano Minguzzi presenta un percorso inedito della scultura italiana nella seconda metà dell'Ottocento, attraverso gessi e bronzi degli artisti da Vincenzo Vela a Medardo Rosso, per un totale di 70 opere. La mostra è un nuovo e originale contributo al rinnovato interesse culturale per l'Ottocento italiano. E' la prima volta che in Italia viene realizzata un'esposizione dedicata soprattutto ai gessi, nonostante le grandi difficoltà di trasporto e allestimento. Questa mostra infatti vuole andare al cuore del fare scultura e per questo sono esposte molte opere in gesso che possono essere preparatorie per la realizzazione finale in bronzo o marmo, ma anche sculture già compiute.

 

Fotogallery:

 
 

Archivio di Stato di Torino

Blu, rosso e oro. Il colore del nome - Archivio di Stato - Torino

Periodo mostra:
29 settembre 1998 - 30 novembre 1998
Opere prestate:
- Frammenti del soffitto ligneo del sec. XV (6 tavolette)
Breve descrizione:
L'Archivio di Stato di Torino organizza una mostra unica nel suo genere per presentare particolari aspetti delle scienze genealogiche ed araldiche, in occasione del Congresso Internazionale di settembre, che prevede la partecipazione di molti specialisti da tutto il mondo.

 
 
 

1997

Sinagoga di Casale Monferrato

150° Anniversario Emancipazione Israelitica - Sinagoga - Casale Monferrato

Periodo mostra: 
1997
Opere prestate:
- Gandini, Lastra con monumento a Carlo Alberto
- Bensi, Ritratto di Carlo Alberto
- Caboni, Ritratto di Carlo Alberto
- Anonimo, Ritratto di Carlo Alberto
Breve descrizione:
A 150 anni dall'emancipazione, Casale Monferrato presenta una mostra di documenti inediti del proprio archivio, che metterà a fuoco i rapporti fra le Comunità piemontesi e lo stato Sabaudo attraverso una serie di lettere, verbali e molto altro.
Troveranno posto anche le intercessioni del bergancini, del canonico Gatti e dei fratelli D'Azeglio nonchè la documentazione riguardante la aprtecipazione della comunità di Casale al concistoro indetto da Napoleone I; tutti avvenimenti che precedettero il 1848, data della emancipazione promulgata da Carlo Alberto.

 
 
 

Archivio di Stato di Torino

Luigi Canina architetto - Archivio di Stato - Torino

Periodo mostra:
17 gennaio 1997 - 9 marzo 1997
Opera prestata:
- Antonio Bisetti, Busto di Luigi Canina
Breve descrizione:
La mostra si propone di ricomporre le varie tessere di un'attività finora esaminata solo per frammenti, permettendo di offrire, per la prima volta, un'immagine complessiva dell'opera di Luigi Canina e della sua intensa e miltiforme relazione con la cultura architettonica ed artistica dell'Ottocento europeo.
La ricomposizione dei frammenti dispersi di un'esperienza intellettuale, quale quella vissuta da Luigi Canina tra Roma, al servizio dei principi Borghese, al servizio dei principi Borghese, e il Piemonte della Restaurazione, è parsa utile opportunità per la scoperta di un illustre casalese, sinora poco noto.
Il tema infatti è già stato oggetto dell'esposizione organizzata nel 1995 a Casale Monferrato, in occasione delle celebrazioni del bicentenario della nascita del Canina.

 
 
 

1996

Guggenheim di Venezia

Umberto Boccioni. Dinamismo di un cavallo in corsa + case - Collezione Guggenheim - Venezia

Periodo mostra:
3 febbraio 1996 - 19 maggio 1996
Opera prestata:
- Leonardo Bistolfi, Sauro destrier della canzone
Breve descrizione:
Il 3 febbraio 1996 la Collezione Peggy Guggenheim riapre al pubblico con una mostra dedicata  all'ultima scultura del pittore e scultore futurista Umberto Boccioni, Dinamismo di un cavallo in corsa +  case (1914-15), opera che fa parte della Collezione Peggy Guggenheim. La mostra sottolinea  l'importanza di Dinamismo di un cavallo in corsa come una delle uniche cinque sculture che ci sono pervenute di Boccioni, autore nel 1912 del Manifesto della Scultura Futurista. 

 

Fotogallery:

 
 

 
 
Locandina della mostra

Oddone di Savoia. Un principe collezionista per Genova - Palazzo Ducale - Genova

Periodo mostra:
12 dicembre 1996 - 16 febbraio 1997
Opera prestata:
- Santo Varni, Busto del Principe Oddone
Breve descrizione:
A centotrent'anni dalla donazione, Genova presenta al pubblico la raccolta di opere d'arte del principe Oddone Eugenio Maria di Savoia duca di Monferrato, donata alla città per volere del padre Vittorio Emanuele II nel 1866 e che costituì il primo nucleo del patrimonio artistico genovese.
La mostra metterà a fuoco la figura del giovane Oddone, i suoi rapporti con l'ambiente intellettuale genovese, il suo ruolo di promotore dell'arte contemporanea grazie ai numerosi acquisti nelle gallerie di tutta Italia, i suoi viaggi nei luoghi archeologici più suggestivi, i luoghi dove ha abitato e darà anche conto di ogni aspetto della raccolta, che comprende monete, medaglie ed una ricchissima collezione di conchiglie.

 

Fotogallery:

 
 










 
 
 
Ultima Modifica: 26 Ottobre 2017