testata per la stampa della pagina
gli amministratori presenti all'incontro

Crisi "Mondial", coinvolta la Regione Piemonte

Si è svolto oggi, lunedì 9 gennaio, nella Sala Consiliare del Comune di Casale Monferrato il tavolo tecnico convocato dal Sindaco Titti Palazzetti per cercare una soluzione alla crisi della Mondial di Mirabello Monferrato.
All'incontro hanno partecipato oltre al primo cittadino anche il vice sindaco con delega al lavoro Angelo Di Cosmo e il consigliere comunale Matteo Vargiolu, il presidente della Provincia di Alessandria Rita Rossa con il vice presidente Angelo Muzio e il consigliere provinciale Giuseppe Iurato, l'onorevole Cristina Bargero, i rappresentanti del Comune di Mirabello Monferrato, dei sindacati e almeno un centinaio di lavoratori dello stabilimento. Per la Mondial è stato partecipe Giuseppe Goffi, consulente incaricato dal mese di ottobre di seguire la crisi aziendale.

Il 13 gennaio scade la cassa integrazione per i dipendenti dell'impianto e per il futuro permangono molte incognite. La soluzione prospettata, quella di una nuova società dal nome "Mondial Refrigeration", che dovrebbe far capo a una quindicina di lavoratori, pare la più realistica, anche se di difficile realizzazione.

«La situazione è particolarmente complessa - ha spiegato il sindaco Titti Palazzetti - le amministrazioni locali si impegneranno al massimo per mantenere l'azienda sul territorio cercando una soluzione che eviti la delocalizzazione e il fallimento. I sindacati hanno presentato una proposta che sembra l'unica possibile e che prevede l'affitto di un ramo d'azienda da parte di una nuova società formata da alcuni dipendenti. In questo modo si riuscirebbero a soddisfare le commesse ricevute fatturando dai 16 ai 18 milioni di euro e impiegando dagli 80 ai 110 dipendenti sui 220 complessivi. Gli esclusi dovrebbero firmare una rinuncia a qualsiasi rivalsa per usufruire di 9 mesi di proroga della cassa integrazione ma non tutti sono disponibili a farlo. Di fronte al rifiuto di molti a firmare, la proprietà ha avviato le procedure di licenziamento, un iter di 90 giorni».

«Con l'avvio della procedura per l'esubero di personale si dovrà trovare entro tre mesi un'intesa. Si deve formulare una richiesta forte nella quale deve necessariamente partecipare la proprietà. Un qualsiasi progetto non dovrà far venir meno la permanenza dello stabilimento produttivo a Mirabello» ha continuato il vice presidente provinciale Angelo Muzio.

Nell'incontro il presidente della Provincia Rita Rossa, su invito del sindaco Palazzetti, ha annunciato la disponibilità degli Assessori Regionali al lavoro Gianna Pentenero e alle attività produttive Giuseppina Desantis a fissare nei prossimi giorni un incontro, auspicando la partecipazione dell'amministratore delegato di Mondial Franco Monico, «fondamentale per la stipula di un patto credibile».

Casale Monferrato, 9 gennaio 2017

 
 
 
 
Ultima Modifica: 26 Ottobre 2017
Valuta questo sito: Rispondi al questionario