testata per la stampa della pagina

Assegno di maternità

Il Comune provvede, tramite l'INPS, all'erogazione di assegni a madri non lavoratrici e che, in quanto tali, non beneficiano del trattamento previdenziale di maternità, o che beneficiano di forme di tutela parziali, inferiori all'importo del contributo, e il cui nucleo familiare risulti in possesso di risorse economiche non superiori a un determinato valore ISEE - Indicatore della Situazione Economica Equivalente.

Il calcolo del valore ISEE può essere effettuato presso i Centri di Assistenza Fiscale (CAF).

L'attestazione rilasciata ha validità fino al 15 gennaio dell'anno successivo a quello della presentazione dell'ISE.

La richiesta per ottenere l'assegno di maternità va presentata presso l'Ufficio Servizi Sociali (via Mameli, 14; da lunedì a venerdì ore 8.30-12.30; mercoledì ore 14.00-17.00) oppure presso l'URP del Comune di Casale Monferrato (via Mameli, 21) tutti i giorni ore 9.00-13.00; lunedì e mercoledì ore 14.00-17.00.

Per la richiesta può essere utilizzato l'allegato modulo, contenente le dichiarazioni da rendere e la documentazione da allegare.


Termine di presentazione della domanda:

  • Entro 6 mesi dalla data di nascita.

Requisiti:

La madre che richiede l'assegno deve dichiarare di essere:
 
- Cittadino italiano o di uno dei paesi dell'Unione Europea, oppure
- Cittadino titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, oppure
- Cittadino non comunitario in possesso dello status di rifugiato politico, suo familiare o superstite, oppure
- Cittadino titolare di protezione sussidiaria, oppure
- Cittadino in attesa del rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o dei titoli di soggiorno sopra riportati (in tal caso è necessario allegare copia della ricevuta rilasciata dalla Questura) oppure
- Cittadino non comunitario rientrante in una delle categorie previste dal D.Lgs 40/2014 e ss.mm.ii.;
- Residente nel Comune di Casale Monferrato;
 
- di avere condizioni economiche del nucleo familiare di appartenenza, che vengono accertate utilizzando l'Indicatore della Situazione Economica Equivalente I.S.E.E. così come previsto dal D.P.C.M. 159/2013.
 
L'importo dell'assegno è rivalutato al 1° gennaio di ogni anno, sulla base  della variazione  dell'indice dei  prezzi  al consumo  per le famiglie di operai e  impiegati calcolato dall'ISTAT, e  per l'anno  2017 ammonta  ad  €  1.694,45
Il valore  ISEE  da  non  superare  per  avere  diritto  all'assegno per l'anno 2017, per nuclei di tre componenti,  è di € 16.954,95. 

L'assegno può però essere concesso ad integrazione di forme di tutela parziali, inferiori all'importo del contributo


Documentazione da presentare:

  • attestazione ISEE;
  • Codice IBAN di un conto corrente a sé intestato
  • fotocopia del documento d'identità.


Se cittadina extracomunitaria:

  • fotocopia carta di soggiorno per sé e per il figlio / figlia oppure fotocopia della ricevuta di avvenuta richiesta alla Questura di rilascio della carta di soggiorno;
  • fotocopia della carta d'identità.


Tempi di erogazione del servizio:

  • l'assegno verrà erogato dall'INPS in unica soluzione anticipata, entro 45 giorni dalla ricezione dei dati da parte del Comune.
 

Normativa di riferimento:

  • Legge 448/98 "Finanziaria", Art. 65;
  • D.P.C.M. 21 dicembre 2000, n° 452 "Regolamento recante disposizioni in materia di assegni di maternità e per il nucleo familiare, in attuazione dell'articolo 49 della legge 22 dicembre 1999, n° 488, e degli articoli 65 e 66 della legge 23 dicembre 1998, n° 448.

Modulistica


Per eventuali chiarimenti rivolgersi al seguente:

Ufficio Servizi Sociali - Casa

Dirigente: dott. Renato Bianco 

via Mameli, 14 - piano terra
tel 0142 444320
fax 0142 444299
soccasa@comune.casale-monferrato.al.it

Orario:
da Lunedì a Venerdì 08:30-12:30
Mercoledì anche 14:00-16:30

 
 
 
Ultima Modifica: 31 Ottobre 2017
Valuta questo sito: Rispondi al questionario