testata per la stampa della pagina

RI.ENT.R.O: Incentivo regionale per il rientro al lavoro dopo la maternità

immagine donna incinta

Si tratta di un incentivo una tantum finalizzato a "premiare" il  rientro lavorativo dopo la maternitÓ della madre lavoratrice, anche in caso di adozione o affidamento di minore, qualora il padre lavoratore dipendente del settore privato fruisca del congedo parentale o del prolungamento del congedo parentale per minori in situazione di grave disabilitÓ.

Soggetti beneficiari: 
Sono persone destinatarie dell'intervento le madri in rientro lavorativo dopo la maternitÓ, residenti e/o domiciliate nella regione Piemonte, appartenenti alle seguenti tipologie:
- lavoratrici dipendenti del settore privato, ivi comprese le socie lavoratrici di societÓ cooperative,
- persone fisiche che rivestono il ruolo di lavoratrice autonoma o di imprenditrice, titolare o socia, in una micro-impresa organizzata in forma individuale, di societÓ di persone (socie accomandatarie in caso di societÓ in accomandita semplice) e di societÓ a responsabilitÓ limitata semplificata, di cui all'art. 111 "Microcredito" del Decreto Legislativo 1 settembre 1993, n. 385 "Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia".
La madre lavoratrice autonoma o imprenditrice deve essere titolare del diritto a fruire del congedo parentale (rif. D.Lgs 151/2001 e s.m.i.).
L'incentivo pu˛ avere un valore di 200, 400 o 500 euro per ogni mese solare di rientro lavorativo della madre a seconda della tipologia di intervento.

Scadenza: 31  dicembre 2020



 
 
 
 
Ultima Modifica: 21 Marzo 2018
Valuta questo sito: Rispondi al questionario