testata per la stampa della pagina

Progetto Toponomastica: venerdì 16 novembre si ricorda la Grande Guerra

Il mese di novembre del progetto Per una Toponomastica del Casalese sarà dedicato all'inaugurazione di sette nuove targhe che ricordano il Centenario della fine della Prima Guerra Mondiale. Verranno "scoperte" le insegne della Piazza intitolata alla Brigata Casale, i cui fanti parteciparono alla liberazione di Gorizia e poi alle battaglie dell'Isonzo, e di sei vie cittadine che hanno un significato simbolico ed emozionale molto importante: si tratta di strade dedicate a quei nuclei familiari che nel corso della Prima Guerra Mondiale hanno avuto più di un caduto. Come si legge nelle targhe preparate dagli studenti, «Ricordando i componenti delle famiglie che pagarono il prezzo più alto il Comune di Casale Monferrato volle onorare tutti i propri caduti».

La cerimonia dell'inaugurazione sarà un ricordo e un omaggio a tutti i casalesi caduti nel corso della Grande Guerra e sarà seguita da una rappresentazione teatrale curata dal Collettivo Teatrale e dedicata anch'essa al ricordo di tutte quelle donne e quegli uomini che vissero, e subirono, la Prima Guerra Mondiale. Durante ...era il tempo dei fanti contadini.... Storie di uomini e donne nella prima guerra mondiale con la regia di Graziano Menegazzo, il Collettivo Teatrale ci condurrà in un viaggio attraverso le storie e le memorie di coraggio e di paura, di speranza e di dolore, che segnarono intere generazioni colpite da quella che papa Benedetto XV definì "l'inutile strage".

L'inaugurazione delle targhe e lo spettacolo, dopo una rappresentazione riservata alle scuole in mattinata, verranno proposti a tutta la cittadinanza venerdì 16 novembre alle ore 21 nella Cripta dei Caduti per l'Unità d'Italia, Parrocchia Sacro Cuore di Gesù, corso Valentino 66. L'ingresso è libero.

 
 
 
 










 
 
 
Ultima Modifica: 21 Novembre 2018