testata per la stampa della pagina
un momento del trasferimento

Tre opere del Museo in prestito a Forlì

Oggi, lunedì 4 febbraio 2019, la ditta Arteria, specializzata in trasporto di opere d'arte, ha movimentato, imballato e trasportato tre importanti opere del Museo Civico concesse in prestito ai Musei San Domenico di Forlì per la mostra Ottocento. L'arte dell'Italia tra Hayez e Segantini che aprirà i battenti il prossimo 9 febbraio e resterà aperta fino al 16 giugno.

Sotto la supervisione del personale del Museo sono state prelevate due importanti sculture dalla Gipsoteca Bistolfi: Gli Amanti, opera in gesso di notevoli dimensioni, e Il Boaro, in bronzo. Dalla Pinacoteca inoltre è stata prestata la grande tela di Eliseo Sala datata 1863 e che raffigura Vittorio Emanuele II.

L'Amministrazione Comunale ha accolto con piacere la richiesta di collaborazione, pervenuta dagli organizzatori della mostra, e ha concesso - previa autorizzazione della competente Soprintendenza e con la garanzia della massima tutela - le tre prestigiose opere di proprietà del Museo. In particolare si segnala che la scultura in gesso che raffigura Gli Amanti esce in prestito dalla Gipsoteca per la prima volta dall'apertura al pubblico del Museo. Occasioni come queste divengono importanti vetrine per le collezioni casalesi, per far conoscere innanzitutto il ricco patrimonio storico artistico conservato presso il Museo Civico e ribadire l'importante ruolo avuto da Leonardo Bistolfi tra Otto e Novecento, riconosciuto tra i maggiori scultori della sua epoca.

 
 
 
 
 
Ultima Modifica: 04 Febbraio 2019
Valuta questo sito: Rispondi al questionario