testata per la stampa della pagina

Il muro di Berlino - 30 anni dopo

"Quando pensi alla lunga e tenebrosa storia dell'uomo, troverai che molti crimini spaventosi sono stati commessi nel nome dell'obbedienza, più di quanti ne siano mai stati commessi in nome della ribellione." (Charles Percy Snow)

Poco più di trent'anni fa, era il 9 novembre 1989, cadeva il Muro di Berlino; simbolo della guerra fredda da quando venne eretto per dividere la Germania, ossia il 13 agosto 1961.
Martedì 10 dicembre ore 18.00, nella Biblioteca Civica Giovanni Canna, si terrà un incontro, dal titolo Il muro di Berlino 30 anni dopo, proprio per riflettere su uno dei temi cruciali del Novecento.
A ripercorrere le tappe delle principali periodizzazioni storiche occidentali Stefano Laugelli, dottore in Storia, illustrerà dal punto di vista storico le vicende del muro e del confine. Un taglio volutamente diverso per approfondire alcuni aspetti che forse restano marginali rispetto alla preponderanza di argomenti politici.
Con lui, Paola Casulli, poetessa e bibliotecaria, illustrerà il concetto di muro nella letteratura di Sartre, il muro come metafora in Kafka e nella poesia di Montale. Modera il direttore della Biblioteca, Roberto Botta.

In occasione della Giornata Internazionale dei Diritti Umani e del 71° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, i bibliotecari, in collaborazione con i volontari del Servizio Civile Nazionale e alcuni utenti della biblioteca, propongono una selezione di testi visibile sul tavolo all'ingresso della Biblioteca e cedibili in prestito, anche sulla pagina MLOL, agli utenti.

 
 
 










 
 
 
Ultima Modifica: 06 Dicembre 2019