testata per la stampa della pagina
Palazzo Magnocavalli

Palazzo Magnocavalli

Periodo: 1732 (inizio lavori di rifacimento)
 
Progetto: Giacomo Zanetti (Lugano 1696? - Casale Monf. 1735)
 
Attuale destinazione: sede, dal 1979, del Comune di Casale Monferrato
 
Facciata: Il portale in pietra è forse attribuibile a Benedetto Alfieri, presente a Casale nel 1736; per la balaustra del balcone sono accertati i lavori della famiglia di marmorari Pelagatta di Viggiù, nel 1737.
 
Cortili: L'androne, scandito da pilastri, si apre su un cortile delimitato sul lato ovest da un'ala del palazzo costruita nella seconda metà del Settecento.
 
Interni: Lo scalone, che si avvita intorno a due colonne, risulta di particolare bellezza per l'effetto monumentale, nonostante sia stato ricavato in uno spazio ristretto. Il vano è illuminato da finestre a specchio e decorato con stucchi; l'affresco della volta è da attribuire a Bartolomeo Rusca. Ai piedi della scala statua lignea eseguita da Gerolamo Lurasco detto Il Grisone nel 1737.

 

Palazzo Magnocavalli
Via Mameli, 21

Il cortile è visitabile durante l'apertura degli Uffici comunali (dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 18,00)

 
 
 

Fotogallery

La copia e la riproduzione, anche parziale, delle foto è concessa solo previa autorizzazione
Per informazioni: urp@comune.casale-monferrato.al.it

 
 
Il portone d'ingresso
Il portone d'ingresso
 
Lo scalone d'onore elicoidale
Lo scalone d'onore elicoidale
 
Facciata - Particolare
Facciata - Particolare
 
Interno - Particolare di un soffitto affrescato
Interno - Particolare di un soffitto affrescato
 
 
 









 
 
 
Ultima Modifica: 14 Novembre 2018